Home | News 

LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE E COLLEGATO LAVORO

08/06/2011
L'Istituto delle prestazioni lavorative autonome occasionali ( rese ai sensi dell'art. 2222 c.c.) continua ad essere - anche dopo le modifiche legislative apportate dal Collegato lavoro alla disciplina sanzionatoria in materia di sommerso – un aspetto problematico. La "genuinità" del rapporto non può, infatti, prescindere da una attenta analisi dei requisiti della subordinazione. In questo senso va allora chiarito che è prestatore di lavoro subordinato (art. 2094 c.c.) chi si obbliga, mediante retribuzione, a collaborare nell'impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell'imprenditore. Viceversa, è lavoratore autonomo (art. 2222 c.c.) una persona che si obbliga a compiere verso un corrispettivo un'opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione nei confronti del committente.
Invia questa pagina ad un amicoInvia questa pagina ad un amico
Esac Formazione Confcommercio Vicenza CGIL VICENZA FISASCAT UIL VICENZA Fondo Est Fondo FON.TE. Fondo FOR.TE Fast - Fondo Assistenza Sanitaria Turismo
Engineered SITEngine by Telemar
- P.IVA 00331890244 - sitemap - informativa sui cookies