Home | Welfare | Sussidi Lavoratori e Aziende 

Sussidi Lavoratori e Aziende

L’Ente Bilaterale Settore Terziario della provincia di Vicenza ha attivato degli interventi a favore dei dipendenti e delle aziende dei settori rappresentati - Commercio Turismo e servizi
Le prestazioni integrative sono state approvate con delibera del consiglio direttivo del 19 giugno 2017

 

SUSSIDI   AI  LAVORATORI

1. RIMBORSO ACQUISTO PROTESI OCULISTICHE
Al lavoratore/lavoratrice verrà rimborsato la spesa sostenuta per l’acquisto di protesi oculistiche (lenti, anche a contatto).
Rimborso massimo €. 100,00.- (Euro cento/00) al lordo delle eventuali ritenute di legge.
Tale prestazione viene eliminata in quanto Fondo EST eroga analoga prestazione.
Sono valide le domande presentate fino al 30 giugno 2017 –
A partire dal 01 luglio 2017 le richieste di rimborso protesi oculistiche dovranno essere effettuale al Fondo di assistenza sanitaria FONDO EST


2. RIMBORSO SPESE SCOLASTICHE
Al lavoratore/lavoratrice verrà rimborsato la spesa sostenuta, nell’anno in corso, per contributi (partecipazione spese) versati agli Istituti Scolastici (scuole elementari, medie e medie superiori statali e parificate compresa la formazione professionale) per l’iscrizione annuale dei figli.
Il  rimborso massimo erogabile è di €. 100,00.- (Euro cento/00) per ogni figlio, al lordo delle eventuali ritenute di legge.
Il contributo concesso sarà per nucleo famigliare e  non potrà essere richiesto anche dal coniuge.

 

3. CONTRIBUTO A FAVORE DELLE FAMIGLIE CON FIGLI DISABILI
Al lavoratore/lavoratrice con figli disabili , verrà corrisposto un contributo di €. 700,00.- (Euro settecento/00) al lordo delle eventuali ritenute di legge.
Il contributo concesso sarà per nucleo famigliare e  non potrà essere richiesto anche dal coniuge.

 

4. RIMBORSO SPESE ISCRIZIONE ASILO NIDO E SCUOLA MATERNA
Ai lavoratori/lavoratrici dipendenti, verrà rimborsata la spesa sostenuta, nell’anno in corso, per l’iscrizione annuale dei figli all’asilo nido e scuola materna. Il rimborso massimo erogabile ammonta a Euro 100,00 (cento/00) per ogni figlio, al lordo delle eventuali ritenute di legge.
Il contributo concesso sarà per nucleo famigliare e  non potrà essere richiesto anche dal coniuge.

 

5. INDENNITÀ RISARCITORIA ASSENZA CONGEDO MALATTIA FIGLI
Nel caso di astensione dal lavoro del genitore durante i primi tre anni di vita del bambino, per malattia del figlio certificata da un medico specialista del servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato, l’Ente Bilaterale riconoscerà al lavoratore/lavoratrice, per un massimo di 5 giorni lavorativi nell’anno, una indennità risarcitoria pari alla retribuzione persa al lordo delle eventuali ritenute di legge.

 

 

6) INTERVENTI DI INTEGRAZIONE AL REDDITO DEI LAVORATORI  PER I QUALI L’AZIENDA HA RICHIESTO L’APPLICAZIONE DELL’ASSEGNO DI SOLIDARIETÀ  (F.I.S.)
Nel caso di ricorso all’asegno di solidarietà (F.I.S.), l’Ente Bilaterale riconoscerà al lavoratore/lavoratrice, per la durata massima di 13 settimane nell’arco dell’anno, un intervento integrativo pari ad euro 1 (uno) per ogni ora di riduzione dell’orario, tenuto conto di un tetto massimo mensile per singolo lavoratore di € 100,00.
Il periodo massimo indennizzabile di 13 settimane nell’arco dell’anno (1 gennaio-31 dicembre), tenuto conto anche dei periodi eventualmente indennizzati per le giornate di sospensione/riduzione dell’orario a seguito richiesta assegno ordinario (FIS) o CIGS.

 

7) INTERVENTI DI INTEGRAZIONE AL REDDITO DEI LAVORATORI  PER I QUALI L’AZIENDA HA RICHIESTO L’APPLICAZIONE DELL’ASSEGNO ORDINARIO (F.I.S.) O CIGS.
Nel caso di ricorso dell’azienda all’assegno ordinario (F.I.S.) o CIGS, l’Ente Bilaterale riconoscerà al lavoratore, per la durata massima di 13 settimane nell’arco dell’anno, un intervento integrativo pari ad € 1,00 (uno)  per ogni ora di  Riduzione/ sospensione  dell’orario di lavoro. tenuto conto di un tetto massimo mensile per  singolo lavoratore di € 100,00.
Il periodo massimo indennizzabile di 13 settimane nell’arco dell’anno (1 gennaio-31 dicembre) tiene conto anche dei periodi eventualmente indennizzati a seguito applicazione dell’assegno di solidarietà.

 

8)  INDENNITÀ MALATTIA GRAVE  OLTRE 180 GIORNI
Nel caso di lavoratori ammalati e affetti da patologie gravi e continuative che comportino terapie salvavita, che abbiano richiesto il periodo di aspettativa al superamento del periodo massimo di 180 giorni di malattia, L’Ente Bilaterale riconoscerà al lavoratore, per la durata massima di 2 mesi(60 giorni) nell’arco dell’anno, un contributo giornaliero di euro 35,00 lordi.

 

9) BUONO FORMAZIONE  -  DAL 01 LUGLIO 2017
Il lavoratore/ lavoratrice che intende frequentare uno dei corsi  organizzati dal Centro di Formazione accreditato dall’Ente Bilaterale, avrà diritto ad un “Buono Formazione fino ad un valore massimo di  di Euro 150,00 (centocinquanta) limitatamente ad un corso all’anno. Il buono formazione non è frazionabile su più corsi.
Sono valide le domande presentate dal 01 luglio 2017
Dal costo del corso verrà detratto il “Buono formazione”. Rimane a carico del lavoratore il pagamento della differenza.

 

 

IL RIMBORSO PROTESI OCULISTICHE VIENE ELIMINATO A FAR DATA DAL 30 GIUGNO 2017 IN QUANTO ANALOGA PRESTAZIONE VIENE EROGATA DAL FONDO EST.
   
A partire dal 01 luglio 2017 le richieste di rimborso protesi oculistiche dovranno essere effettuale al Fondo di assistenza sanitaria FONDO EST -www.fondoest.it

 

 

SUSSIDI ALLE AZIENDE


1/A   RIMBORSO ACCERTAMENTO SANITARIO D.LGS 81/2008
Alle aziende che sottopongono il personale dipendente alle visite mediche per la sorveglianza sanitaria prevista dal D.lgs 81/2008, viene rimborsato da EBST per la spesa sostenuta nei limiti di  € 30,00 (trenta/00) per ogni lavoratore  visitato, escluso sopralluogo ed esami. Rimborso massimo annuo €. 1.500,00.- (Euro millecinquecento/00) per azienda al lordo delle eventuali ritenute di legge.

2/A CONTRIBUTO A SOSTEGNO DELL’OCCUPAZIONE

Alle aziende che assumono  lavoratori a tempo indeterminato o confermano il  lavoratore a tempo indeterminato assunto nell’anno 2016 a tempo determinato, escluso assunzione apprendista, verrà riconosciuto un contributo  di euro 1.000,00 ( mille/00) per ogni lavoratore.  
   Il contributo sarà concesso nel limite di:
1 assunzione per le aziende da 1 a 15 dipendenti
2 assunzioni per le aziende da 16 a 50 dipendenti
3 assunzioni per le aziende oltre i 50 dipendenti.
Nel caso di assunzioni a part-time, in misura non inferiore  ai limiti previsti dai CCNL Terziario e Turismo, i contributi sopra evidenziati saranno proporzionati alla percentuale del part-time.

3/A CONTRIBUTO IN MATERIA DI SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO  D.LGS 81/2008
Alle aziende  che si attivano per adempiere agli obblighi  connessi  in materia di sicurezza negli ambienti di lavoro D.lgs 81/2008, verrà erogato un contributo per la redazione del D.V.R. e documento movimentazione manuale dei carichi per le unità produttive situate nella Provincia di Vicenza.
      Il rimborso massimo erogabile, nel limite della spesa sostenuta è così determinato:
      aziende da 1 a 9  dipendenti contributo di euro 100,00
      aziende da 10 a 50 dipendenti contributo di euro 500,00
      aziende oltre i 50 dipendenti. Contributo di euro 1.000,00

REQUISITI PER L’ACCESSO  AI SUSSIDI
L’accesso all’erogazione delle prestazioni/sussidi sopra descritti sarà riconosciuto ai lavoratori/lavoratrici ed alle aziende, in regola con i versamenti contributivi  previsti con l’integrale applicazione  delle parti economiche, normative e obbligatorie del CCNL di riferimento e del Contratto Integrativo Provinciale Settore  Terziario sottoscritto il 13 settembre 2013, da almeno 3 anni dall’atto della richiesta o da almeno diciotto mesi se di costituzione successiva .

MODALITÀ OPERATIVE GENERALI
Per beneficiare degli interventi di sostegno al reddito le domande
devono essere compilate on line nel sito www.entebilateralevi.it. A corredo della richiesta deve essere  inviata all’Ente bilaterale via e mail entebilaerale@ascom.vi.it la documentazione richiesta.

I lavoratori possono rivolgersi, per informazioni o per la consegna della documentazione, presso gli sportelli provinciali dell’Ente Bilaterale Settore Terziario della provincia di Vicenza, oppure presso le Organizzazioni Sindacali Filcams CGIL, Fisascat CISL, Uiltucs UIL.

Al momento della ricezione tramite e mail della domanda e della documentazione, l’Ente Bilaterale Settore Terziario della Provincia di Vicenza, apporrà un timbro che certifica, tramite protocollo, l’ordine cronologico di ricevimento.

Per i lavoratori/lavoratrici con contratto a tempo parziale, svolto nella misura non inferiore ai limiti contrattuali, i rimborsi  dei sussidi richiesti verranno proporzionati alla percentuale del part-time .

L’Ente si riserva di sospendere, modificare o annullare l’erogazione di tutti o parte dei sussidi suindicati, in relazione alle proprie disponibilità economiche e finanziarie, relativamente ai capitoli di spesa che saranno periodicamente monitorati e valutati.

MODULI UTILIZZABILI

Invia questa pagina ad un amicoInvia questa pagina ad un amico
Esac Formazione Confcommercio Vicenza CGIL VICENZA FISASCAT UIL VICENZA Fondo Est Fondo FON.TE. Fondo FOR.TE Fast - Fondo Assistenza Sanitaria Turismo
Engineered SITEngine by Telemar
- P.IVA 00331890244 - sitemap - informativa sui cookies