Home | News 

Sicurezza sul lavoro: risposte del ministero

04/02/2014

In materia di sicurezza sul lavoro, il Ministero del Lavoro rispondendo rispettivamente agli Interpelli n. 16, 17 e 18/2013 ha chiarito:
• con la risposta ad Interpello n. 16/2013, che le scaffalature metalliche non devono considerarsi a priori attrezzature di lavoro, salvo i casi in cui le stesse rientrino nella definizione di "macchine" ai sensi del D.Lgs n. 17/2010;
• con la risposta ad Interpello n. 17/2013, che il rispetto dell'obbligo di aggiornamento professionale in materia di sicurezza rappresenta requisito necessario ai fini dell'esercizio del ruolo di RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) e di ASPP (Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione). Inoltre viene chiarito che l'eventuale frequenza a corsi per un monte ore complessivo superiore a 40, non potrà comportare il riconoscimento di alcun credito formativo per le ore eccedenti il minimo previsto;
• con la risposta ad Interpello n. 18/2013, che in presenza di docenti con l'incarico di RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) di ASPP (Addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione), gli stessi possano essere esonerati dalla frequenza dei normali corsi in materia di sicurezza, salvo la necessità di eventuali integrazioni legate ad aspetti specifici scaturiti dalla valutazione dei rischi. 

Invia questa pagina ad un amicoInvia questa pagina ad un amico
Esac Formazione Confcommercio Vicenza CGIL VICENZA FISASCAT UIL VICENZA Fondo Est Fondo FON.TE. Fondo FOR.TE Fast - Fondo Assistenza Sanitaria Turismo
Engineered SITEngine by Telemar
- P.IVA 00331890244 - sitemap - informativa sui cookies